Laura Salafia - Una forza di vita (Recensione - Potenza e carità di Dio n. 2-2018)

Il volume è un diario di Laura Salafia, colpita nel 2010 da una pallottola vagante alla fine di un esame universitario e ridotta da quel momento a vivere da tetraplegica. Dalle pagine del libro traspare una testimonianza di speranza e di coraggio che contagia chi legge. Nella post-fazione del libro così scrive Suor Maria Cecilia, monaca benedettina di Catania: «Laura è una fatina minuta, molto graziosa. È una fata di cristallo. Va toccata con accuratezza. È delicata ma non fragile, sembra spezzarsi ma è lei la più forte. Laura è determinata e coraggiosa. È una fata di ferro. Nel suo castello non scende mai la notte; anche quando si spengono le luci non c’è mai buio. Laura è una fata di luce. Non puoi sbagliarti: se c’è lei è di certo in atto una magia perché riesci a vedere oltre, a vedere di più, anche quando chiudi gli occhi. Forse ancora meglio… Da quel 1° luglio 2010, dal giorno del terribile incidente che le ha stravolto l’esistenza, coinvolgendo anche i suoi genitori, Laura le ha comunque dato un senso; ha una missione da compiere: far volare tante farfalle. Che Laura sia una persona speciale non ci sono dubbi».

Pubblicato sulla rivista "Potenza e carità di Dio" n. 2-2018. Tutti i diritti riservati.

Speciale Workshop

Il giornalismo che verrà - La Sicilia

«Quattro giorni intensi e inattesi». Così, Paola, dottoranda alla Normale di Pisa, descrive il Workshop nazionale di giornalismo tenutosi a Catania dal 27 al 30 settembre. Il laboratorio ha visto 30 giovani, provenienti da sette atenei italiani, dialogare e lavorare proficuamente con direttori di giornali e inviati di testate nazionali, con fotoreporter e con giornalisti impegnati nel “desk”.