In Evidenza

Vittoria

Riscopriamo una pagina storica de "La Sicilia" che, mentre inaugura l'edizione a colori con una foto dello sbarco sulla Luna in apertura, descrive l'evento come la più grande conquista dell'umanità. Tuttavia le domande che poneva allora il giornalista Nino Milazzo tuonano ancora drammaticamente attuali.

di Nino Milazzo

Approfondimenti Archivio Storico LA SICILIA

Speciale 75 anni LA SICILIA

Sfogliare la storia: i 75 anni de "La Sicilia"

prima pagina La Sicilia 1945

Il giornalista Giuseppe Di Fazio ripercorre pagine del quotidiano catanese in attesa della mostra dell'archivio storico “L’isola allo specchio” che ne celebrerà l'anniversario 

Libri

Cielo, la mia musica! di Leonardo Lodato

"Cielo, la mia musica!" Leonardo Lodato €10,00 (cartaceo) - €3,90 (online)

Il confine tra mare e cielo è lieve. Acqua e aria si confondono, mischiano i loro colori. Quanto influiscono la luce del sole, il suo calore, nell’essere siciliani? E ancor più, quanto conta se si è musicisti? E il cielo, soprattutto, come lo vede chi suona, chi canta, chi compone? Per dare una risposta a queste domande, Leonardo Lodato ha intervistato 12 musicisti siciliani, 12 come i mesi dell’anno. Ha chiesto loro di spogliarsi degli abiti di scena e di aprirsi ai lettori. Con le loro certezze, con le loro debolezze. Perché il cielo può essere fonte di ispirazione ma anche portatore sano di domande. Il cielo è luce, è colore, è quel campo sterminato dove si stagliano le stelle, dove volano gli angeli, dove la Luna e il Sole si rincorrono di stagione in stagione, dove soffia il vento.

Rispondono alle domande Bob Salmieri, Andrea Cantieri, Caterina Anastasi (Babil On Suite), Compagnia d’Encelado Superbo, Giuseppina Torre, Lello Analfino, Marian Trapassi, Mario Venuti, Paolo Buonvino, Pupi di Surfaro, Roberta Finocchiaro e Rosalba Bentivoglio.

Politique d'abord! di Giuseppe Giarrizzo

"Politique d'abord!" Editoriali per "La Sicilia": 1984-2015
Giuseppe Giarrizzo €10,00 (cartaceo) - €3,90 (online)
Politique d'abord! (La politica prima di tutto),
la celebre formula usata da Pietro Nenni nel 1945
per promuovere il socialismo riformatore in Italia,
è stata per Giuseppe Giarrizzo "stella polare"
non solo della militanza nel Partito socialista italiano.
Che le "utopie" e il potere costituiscano il principale motore
della storia umana è stata sua profonda convinzione 
nella lunga e ricca produzione storiografica imprescindibilmente
legata alle domande del presente.