Archivio Storico

Il futuro, la Sicilia e l'Italia con gli occhi dei giovani: "Sicilian Post" e la "Fondazione Domenico Sanfilippo editore" presentano il report "GENERAZIONE 18"

Il futuro, la Sicilia e l'Italia con gli occhi dei giovani:

"Sicilian Post" e la "Fondazione Domenico Sanfilippo editore" presentano il report "GENERAZIONE 18"

La presentazione avverrà alla Scuola Superiore di Catania nell'aula "Barbara Minutoli", intitolata alla memoria della giovane giornalista collaboratrice di Sicilian Post.

Ilsussidiario.net - Quando i giornali tradiscono l'apparente banalità del quotidiano

Un aggettivo accompagna con sempre più frequenza il giudizio sul lavoro di chi scrive per i giornali: inutile. Ma è davvero il web ad aver messo in crisi i giornali? 

GIUSEPPE DI FAZIO

Un aggettivo accompagna con sempre più frequenza il giudizio sul lavoro di chi  scrive per i giornali: inutile.

Uno scrigno di informazioni per ritrovare le radici della storia

Si è svolto ieri, nell’aula magna del liceo “Turrisi Colonna”, il convegno, promosso dalla Fondazione “Domenico Sanfilippo Editore”, dal titolo “Il Pozzo della memoria”, durante il quale sono stati presentati i percorsi didattici effettuati attraverso l’Archivio storico del nostro quotidiano. Nello specifico i lavori presentati sono stati sei: “Montalbano, sono, narrazione e identità”, presentato dal prof.

Narrazione e identità l’esempio di Montalbano

pagina lasicilia del 21 novembre 2017

L’accesso all’archivio digitale della Fondazione Domenico Sanfilippo Editore ha permesso di effettuare una ricerca sulla rappresentazione del territorio regionale all’interno della serie televisiva Il commissario Montalbano, andata in onda sui canali della Rai a partire dal 6 maggio del 1999 e non ancora conclusa. Nella predisposizione della maschera di ricerca, oltre a fissare i limiti di tempo, si è proceduto a organizzare i record secondo l’ordine di rilevanza e non in ordine cronologico.

Percorsi didattici attraverso l'archivio storico digitale -LA SICILIA

L’Archivio storico digitale della Sicilia come un grande pozzo della memoria. Al suo interno 72 anni di storia, siciliana e non, a portata di un clic. Grandi firme (da Benedetto Croce a Luigi Sturzo; da Leonardo Sciascia a Gesualdo Bufalino; da Giuseppe Giarrizzo a Pietro Barcellona), ma anche grandi e piccoli eventi: dalla Seconda Guerra Mondiale alla morte del bandito Giuliano; dal terremoto del Belice alle tante tragedie familiari; dalle stragi di mafia ai numerosi tentativi di impegno sociale e solidale.

Pagine