Archivio Storico

La Sicilia - Quelli che il Sud ce la può fare «Ma non basta la scelta di cuore»

GIANLUCA REALE

CATANIA - Missione fiducia. Un futuro è ancora possibile per i giovani del Sud Italia. La Fondazione per la Sussidiarietà, venuta a Catania a presentare il Rapporto sulla Sussidiarietà 2017/18, ieri mattina ha portato nell’auditorium Giancarlo De Carlo dell’ex Monastero dei Benedettini, sei testimonianze positive. Sei storie di giovani (dai 18 ai 40 anni) che hanno raccontato le loro esperienze.

“Sussidiarietà e... giovani al sud – Rapporto sulla sussidiarietà 2017/2018”

Sabato 21 aprile, alle 10, nell'auditorium “G. De Carlo” del Disum (Monastero dei Benedettini, piazza Dante 32, Catania), verrà presentato il volume “Sussidiarietà e... giovani al sud – Rapporto sulla sussidiarietà 2017/2018”.
    E' interessante mettere a confronto i dati e le analisi di questo Rapporto con il Report "Generazione 18" curato dalla Fondazione Dse e da Sicilian Post (consultabile sul sito fondazionedse.lasicilia.it). Non a caso, il direttore di Sicilian Post è stato invitato a rendere una testimonianza al convegno.

ANSA - Ecco i vincitori del premio di laurea fondazione Domenico Sanfilippo editore

(ANSA) - CATANIA, 15 MAR - Sono Elisa Campo, con la tesi 'Il giornalismo d’inchiesta: il caso del morto-vivo di Avolà, e Antonino Gagliano, con 'Gli archivi dei giornali come fonte della storia contemporanea: il caso della tragedia di Punta Raisi, 1978', i due studenti universitari di Catania vincitori del premio di laurea della Fondazione Domenico Sanfilippo editore per l’anno 2018.

La Sicilia - Giovani consapevoli ora serve ascoltarli

LEANDRA D'ANTONE
È piccolo, di 150 giovani tra 17 e 20 anni tra il liceo e l’Università, né pretende di fornire un modello statistico, il campione analizzato a cura di Giuseppe Di Fazio e Giorgio Romeo, dalla Fondazione Domenico Sanfilippo editore e dalla giovane startup “Sicilian Post”. Sono tuttavia ambiziose le domande e significative le risposte riguardanti il sentire della generazione che assiste dalla Sicilia alla grande trasformazione in atto, dagli esiti in gran parte imprevedibili.

Pagine

Speciale Workshop

Così i giornali ritornano utili - La Sicilia

A giudicare dal numero (quasi un centinaio) di domande di partecipazione al Workshop nazionale di giornalismo che si terrà a Catania a fine mese si direbbe che i giovani siano ancora affascinati dal mondo dell’informazione.
    Siamo noi giornalisti, forse, ad avere perso il gusto per la nostra professione, incapaci di stare al passo con la realtà, che sembra correre più veloce delle nostre analisi, e dubbiosi sull’utilità del nostro lavoro.
    La crisi del giornalismo, prima che nel calo della diffusione delle copie o dei ricavi pubblicitari, va ricercata in una pigrizia che impedisce agli operatori della comunicazione di raccontare i fatti per esperienza diretta, di tuffarsi nel pozzo della realtà per scandagliare ciò che c’è al fondo...