rassegna stampa

«Così ho ri­co­min­cia­to a vi­ve­re»: Lau­ra Sa­la­fia si rac­con­ta nel li­bro che rac­co­glie i suoi ar­ti­co­li

Set­te anni fa una pal­lot­to­la va­gan­te col­pì la gio­va­ne stu­den­tes­sa uni­ver­si­ta­ria che non ha mai per­so la for­za di com­bat­te­re e che è di­ven­ta­to un esem­pio di te­na­cia per mol­ti. “La Si­ci­lia” ha rac­col­to i suoi ar­ti­co­li in un li­bro in di­stri­bu­zio­ne in al­le­ga­to al gior­na­le

Continua a leggere

Narrazione e identità l’esempio di Montalbano

pagina lasicilia del 21 novembre 2017

L’accesso all’archivio digitale della Fondazione Domenico Sanfilippo Editore ha permesso di effettuare una ricerca sulla rappresentazione del territorio regionale all’interno della serie televisiva Il commissario Montalbano, andata in onda sui canali della Rai a partire dal 6 maggio del 1999 e non ancora conclusa. Nella predisposizione della maschera di ricerca, oltre a fissare i limiti di tempo, si è proceduto a organizzare i record secondo l’ordine di rilevanza e non in ordine cronologico.

Il quotidiano è identità

La Fondazione Domenico Sanfilippo Editore si presenta alla città e al Paese con il libro di Nino Milazzo «Il mio Novecento. Memorie del Secolo breve», il primo di una serie di volumi cui la fondazione sta lavorando insieme a progetti didattici per la scuola e l’università e a corsi di formazione. Il libro è una raccolta di articoli di Milazzo scritti dal 1963 al 2009 sulle pagine de’ La Sicilia e del Corriera della Sera di cui è stato rispettivamente condirettore e vicedirettore vicario.

Giuseppe Di Fazio "Gli istanti e la storia"

L'istante è la materia con cui ogni giorno i giornalisti sono chiamati a confrontarsi. Ed è grazie ad esso che chi fa questo mestiere è richiamato costantemente all'umiltà del proprio lavoro. "Il giornalismo – ci ricorda Domenico Quirico – non è, per fortuna, eternità, è l'istante. Attiene a un materiale morituro in una metallica artificiosa armatura". E proprio questo aspetto "lo rende esaltante come un brivido di gioia, seducente come un amore di donna".